Medicina del Lavoro

Medicina del lavoro a Bassano e Marostica

La vita non è vivere, ma vivere in buona salute” – Marziale

L'attività prevalente di Biomedica è il servizio di medicina del lavoro. Biomedica opera da anni in questo settore mettendo a disposizione delle Aziende tutta la professionalità e l’esperienza di un'equipe costituita da medici del lavoro, biologi, chimici industriali, tecnici audiometristi, infermieri professionali, tecnici di laboratorio e impiegati addetti alla gestione amministrativa e alle pratiche.

Biomedica interviene presso la sede aziendale per svolgere la sorveglianza sanitaria. Rispetto a molte strutture che demandano a terzi l'effettuazione degli esami del sangue e delle urine, Biomedica svolge tutte le analisi al suo interno, garantendo tempi di risposta minori e consulenza specifica nei casi critici.

I principali atti medici di medicina del lavoro riguardano:

  • visita medica

  • audiometria

  • spirometria

  • elettrocardiogramma

  • prelievo del sangue

  • prelievo delle urine

  • visiontest


La gestione degli interventi presso l'Azienda è di competenza del personale amministrativo, che usufruisce di un software appositamente creato. Nel software sono inserite le scadenze periodiche inerenti la sorveglianza sanitaria, il protocollo sanitario specifico di ogni lavoratore, ecc.

Elenco dei servizi offerti per la Medicina del Lavoro

  • dosaggio su urina e sangue degli indicatori di esposizione (metalli, solventi e loro metaboliti) con tecniche in assorbimento atomico, HPLC e GC-MS

  • ricerca di droghe d’abuso e sostanze psicotrope come previsto dalle normative vigenti

  • sopralluogo specialistico in azienda

  • gestione delle scadenze periodiche degli esami e visite mediche

  • consulenza medica competente

  • esecuzione delle prestazione sanitarie direttamente in azienda o presso la nostra struttura

  • visite mediche preventive

  • assistenza in caso di denuncia di malattia professionale

  • organizzazione dei corsi di Primo Soccorso Aziendale

  • tenuta e aggiornamento della cartella sanitaria di rischio